Al via la terza annualità di progetto ClimaMI


Il kick-off meeting di questa mattina, 21 gennaio, ha dato ufficialmente il via alla terza annualità di ClimaMI.

Le attività 2021 completano il quadro degli strumenti conoscitivi e quantitativi sul clima urbano dell’ultimo decennio con la caratterizzazione del regime delle precipitazioni e la realizzazione del Catalogo delle Precipitazioni che andrà ad aggiungersi a Database, Linee Guida e Atlante Climatico della Temperatura dell’Aria (SI-CU, Strumento Informativo Clima Urbano).

Il Database ClimaMi verrà aggiornato al 2020, anno cruciale per la valutazione dei cambiamenti climatici, portando così a 8 anni la base dati per una maggior robustezza della statistica climatica relativa all’ultimo decennio.

L’attività di formazione professionale si concentrerà sulla strutturazione e realizzazione di corsi e laboratori caratterizzati da maggiore interattività, coinvolgimento dell’aula, messa a sistema delle sperimentazioni ClimaMi da proporre in chiave operativa e di buona pratica.

Il progetto si arricchisce inoltre di 5 nuovi importanti stakeholder, quali il dipartimento DICA del Politecnico di Milano, la facoltà di Scienze Agrarie e Ambientali dell’Università Statale Di Milano, lo Studio di Ingegneria Majone, l’Associazione Idrotecnica Italiana e il Coordinamento Agende 21 Locali Italiane.

Il sito di progetto verrà aggiornato nei testi secondo il nuovo documento progettuale, che sarà disponibile nell'area riservata. Linee Guida, Database e Atlante ClimaMi sono rilasciati in Open Source previa registrazione.